Vai al contenuto

Riqualificazione energetica con Superbonus 110 a Settimo Torinese

Il Superbonus 110% è stato senza dubbio il più importante incentivo statale erogato per le riqualificazioni energetiche degli edifici abitativi. Sicuramente lo è stato in Italia ma, allargando lo sguardo su altri Paesi, è molto difficile trovare un impegno economico così grande da parte di un Governo nell’incentivare l’esecuzione di lavori edilizi collegati al miglioramento energetico anche attraverso le modalità alternative di fruizione dei crediti fiscali quali la cessione del credito e lo sconto in fattura.

La tipologia di edificio

L’edificio su cui si è intervenuto è stato costruito in due momenti diversi: il piano terra ed il piano rialzato sono stati costruiti negli anni ’60, mentre una sopraleveazione con l’aggiunta di un piano e di un locale sottotetto adibito a mansarda è stata eseguita successivamente, negli anni ’80. Sicuramente una casa con interni ben progettati e qualità elevata dal punto di vista architettonico per gli standard dell’epoca, ma su cui intervenire drasticamente per migliorare il consumo energetico dell’edificio. 

La progettazione dell’intervento

Sfruttando la maxi-detrazione fiscale sono stati eseguiti lavori di isolamento termico di facciate e del tetto con materiali altamente isolanti, cambiati i generatori di calore con l’aggiunta di scalda-acqua in pompa di calore altamente efficienti per la produzione di acqua calda sanitaria e sostituiti i vecchi infissi con moderni infissi in PVC. I tecnici incaricati di progettare l’intervento di riqualificazione energetica per rispondere ai requisiti di miglioramento richiesti per Legge hanno lavorato in grande sinergia con la nostra impresa e l’intervento è stato fin da subito pianificato nei minimi particolari. Sulle facciate esterne è stato applicato un cappotto termico ad alta performance isolante per garantire una netta riduzione della trasmittanza e della dispersione di calore delle pareti, mentre in copertura è stato eseguito un intervento di rimozione integrale di manto e lattoneria per consentire l’installazione di una copertura ad altissima performance isolata e ventilata con pannelli Fibrotek Plus, con successiva installazione di tegole portoghesi nuove. Il risultato ottenuto è un notevole aumento del comfort interno soprattutto nella mansarda, con una nettissima riduzione delle dispersioni termiche.

La fase di esecuzione

Dal punto di vista logistico il cantiere presentava una grande problematica di spazio per l’accatastamento e la movimentazione dei materiali, decisamente voluminosi, ed anche per l’installazione del ponteggio, poiché alcuni passaggi erano molto stretti. Vi era quindi la necessità di programmare ‘intervento in maniera estremamente meticolosa per evitare di bloccare l’operatività di cantiere e causare ritardi nelle consegne; pertanto è stato deciso di installare una gru sospesa Gelco in modo da recuperare prezioso spazio di passaggio e manovra per i mezzi. L’esecuzione del lavoro ha richiesto un notevole sforzo di coordinamento di tutte le maestranze impiegate nella realizzazione ed un’accurata programmazione di tutte le consegne dei materiali e delle fasi di cantiere per il completamento dell’opera.